10 potenziali cause di infiammazione cronica

Il corpo si trova in uno stato infiammatorio quando il sistema immunitario entra in azione. Ad esempio, a seguito di un infortunio alla caviglia, il sistema immunitario innesca una risposta infiammatoria (o cascata infiammatoria): invia cioè globuli bianchi nella zona lesa che, nel caso della caviglia, si gonfierà, diverrà calda al tatto, arrossata e dolente. Tutti questi effetti indicano che il sistema immunitario è entrato in funzione per avviare il processo di guarigione.

Questa reazioni a lesioni o a infezioni non sono altro che l’effetto di un sistema immunitario in buona salute. Tuttavia, quando il gonfiore permane e non permette l’avvio del processo di guarigione, può insorgere un’infiammazione cronica. Spesso si manifesta nell’intestino (o tratto gastrointestinale) con sintomi quali meteorismo doloroso, diarrea alternata a costipazione, gas intestinali e pancia gonfia.

Ecco 9 possibili cause di infiammazione cronica del tratto digestivo …

ADVERTISEMENT

1. Stress emotivo

Lo stress psicologico, che si manifesta con attacchi di panico, tachicardia o sudorazione notturna, è sintomo di infiammazione da cortisolo. Il cortisolo è conosciuto come l’ormone “attacco o fuga” poiché è quell’ormone che viene prodotto dalle ghiandole surrenali in presenza di una minaccia. Come risultato, porta alla dilatazione dei vasi sanguigni per agevolare il flusso del sangue dal cuore agli organi, reazione necessaria quando si prepara un attacco. In periodi di stress persistente, questa risposta di “attacco o fuga” diventa una condizione abituale e richiede un intenso lavoro al sistema immunitario e alle ghiandole surrenali, lasciando spazio all’insorgere dell’infiammazione cronica.

Next »
ADVERTISEMENT